Incontrarsi – Massimo Falegnami

Chi può dire di aver incontrato il Vero Amore? Siamo tutti alla costante ricerca di un incontro che cambi la nostra vita in meglio, di qualcosa che possa indicarci il senso di tutte le cose che ci accadono, che possa definire il nostro percorso di vita. Condividendo la propria esperienza personale, l’autore Massimo Falegnami racconta che cosa ha imparato e sta imparando dall’incontro con la sua anima karmica: un amore che insegna l’importanza di accettare sé stessi senza barriere sessuali e culturali.

Oggi parliamo di Incontrarsi un libro di Massimo Falegnami pubblicato con la nostra casa editrice Gruppo Albatros Il Filo.

Noi del Gruppo Albatros il Filo abbiamo avuto il piacere di intervistare Massimo Falegnami autore del libro Incontrarsi per conoscerlo meglio e scoprire qualcosa in più sul suo libro.

  • Quando nacque la sua passione per la scrittura?

Prima di iniziare a scrivere ho letto molto, soprattutto libri riguardanti la crescita personale, la mia curiosità, voglia di sapere e di imparare è sempre stato un punto fondamentale. Successivamente è nata la passione per la scrittura, iniziando a scrivere della mia professione di “Coach Olistico” e tutt’ora scrivo articoli specifici per il mio blog, poi è arrivato inaspettatamente questo mio primo libro autobiografico dal titolo “Incontrarsi”, l’ispirazione è sopraggiunta dopo aver vissuto una grande storia d’amore, la quale mi ha dato la spinta di mettere nero su bianco tutte le mie emozioni più recondite, oltre a questi sentimenti così forti ho messo a nudo la mia anima!

  • Perché ha scelto di raccontare la sua storia? C’è un momento particolare della sua vita che l’ha spinta a pubblicare il suo libro?

Sono stato coinvolto in un vortice di emozioni e sensazioni sorprendenti ed ho sentito la necessità di raccontarle, questo incontro inaspettato di un amore, il quale lo definisco karmico, ha sconvolto totalmente la mia quotidianità e il mio essere profondo, per questo ho deciso di rivelarlo, credo che alle cose entusiasmanti gli vada dato risalto e il giusto valore. In questo incontro ho vissuto molti sentimenti contrastanti, i quali mi hanno portato a ripercorrere la mia esistenza, di fatto rivelo anche tanti altri avvenimenti che hanno inciso la mia vita, dalla professione, all’accettazione della mia omosessualità, alla malattia e tanti altri accadimenti, i quali hanno caratterizzato il mio percorso. Ho voluto rivelare aspetti del mio intimo, per poter dare al lettore un’esperienza autentica e vissuta intensamente, allo stesso tempo di dimostrare il coraggio di essere sempre se stessi ed è la cosa fondamentale per poter essere orgogliosi di ciò che si è! Ho scritto questo libro, per esorcizzare la sofferenza di una vita e soprattutto quell’immenso dolore per la scelta fatta con il cuore, quella di saper lasciare andare questo grande amore. La pubblicazione è avvenuta in maniera spontanea e con l’augurio che possa offrire spunti di riflessioni ad altre persone, le quali non hanno la forza di porsi e di dimostrarsi sempre per la propria autenticità e unicità, che appartiene a ognuno di noi.

  • Cosa ha provato nel vedere il suo libro pubblicato?

Vedere il libro realizzato e oggettivo è stato molto commovente ed è stato il momento in cui ho realizzato, di avere avuto il coraggio di mostrarmi per ciò che sono realmente senza veli. L’emozione di questo libro sarà unica, perché è stata parte di me, è qualcosa che ho vissuto in prima persona concretamente, nello scrivere è stato, oltre un ripercorrere le emotività, mi è servito a comprendere profondamente e più di tutto ammettere di aver superato ostacoli importanti. Mi è stato chiesto da amici: non hai paura del giudizio altrui, per esserti messo a nudo raccontando cose intime di te? Assolutamente no! Lo rifarei senza pensarci, ho compreso che la paura o la vergogna di mostrarsi per ciò che si è realmente, non hanno alcun senso. Inoltre, se i miei errori possono essere utili anche solo a un’altra persona, credo sia una gran bella vittoria da parte mia!

  • Qual è il suo pubblico ideale? A chi ha pensato mentre scriveva?

Credo non esista un pubblico ideale per leggere una vita vissuta, ho scritto di sentimenti e emozioni reali e tutti possono ritrovarsi in esse. Sicuramente avrà un riscontro maggiore in quelle persone che sanno vivere serenamente le proprie emotività, viceversa per chi non riesce a esprimerle con serenità, può essere uno stimolo nel lasciarsi andare e darsi questa opportunità. Quando si parla di sentimenti veri, tutti sono pronti a prenderli in considerazione e farli propri, così credo! Nello scrivere non ho pensato a qualcuno in particolare (a parte il protagonista), ai miei cari Angeli, i quali mi hanno accompagnato in questa stesura, senza alcun pensiero ho solo rivissuto momenti con piacevolezza ed a tratti con molta nostalgia, sicuramente ho rafforzato gli aspetti dolenti porgendo una visione diversa e matura da parte mia e sono riuscito a guardare la mia parte razionale, con la visione del sentimento e dell’amore.

  • Ha progetti futuri?

Senza progetti siamo niente! Oltre a questa mia prima opera, ho già pubblicato un libro di saggistica e un romanzo, a breve ne uscirà un altro sempre di saggistica un tema a me molto caro, adoro poter dare il mio contributo e mettere a disposizione le mie esperienze e conoscenze. Ho una raccolta di poesie dedicate all’amore e in particolar modo al “mio grande amore”, sto valutando come poterle pubblicare dandogli la giusta collocazione che meritano i versi poetici. Un progetto che ancora è in embrione, ho solo iniziato a definire i personaggi e sarà una narrazione ambientata nel 2050 dove uno dei personaggi racconta gli eventi attuali che stiamo vivendo, il proseguo sarà illusorio per ciò che è la mia percezione e per ciò che desidererei che accada per un futuro migliore!

Noi del Gruppo Albatros Il Filo non possiamo fare altro che ringraziare Massimo Falegnami per averci dedicato del tempo e aver risposto alle nostre domande, a lui va un grandissimo in bocca al lupo per il suo libro Incontrarsi e per il futuro.

A te, caro lettore auguro di innamorarti, di trovare il tuo grande amore, il tuo vero amore, e se dovesse andar male fai in modo che questo lasci in te la parte più bella, fai in modo di scoprire te stesso attraverso il tuo vero amore.

Quindi buona lettura, ci sentiamo presto.

La vostra redattrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...